La tragedia del volo TAP Portugal 425: era il 19 novembre 1977

Quarantatre anni fa il volo TAP Air Portugal 425 uscì di pista durante l'atteraggio all'aeroporto di Madera ed esplose in una spiaggia: morirono 131 persone.

Una tragedia. È il 19 novembre 1977 quando il volo passeggeri di linea internazionale TAP Air Portugal 425 lascia l’aeroporto di Bruxelles-National per dirigersi in Portogallo, precisamente all’aeroporto di Madera, in quel di Funchal. All’atterraggio però qualcosa va storto. Il velivolo, un Boeing 727-200, esce di pista e si schianta in una spiaggia lì vicino per poi esplodere. Un disastro. Delle 164 persone a bordo ne muoiono 131. Cos’è successo? Riavvolgiamo il nastro.

 

CRONACA DI UN DISASTRO: GUARDA TUTTE LE PUNTATE SENZA PUBBLICITÀ SU DPLAY PLUS 

 

Quel velivolo aveva viaggiato la prima volta il 7 gennaio 1975 per poi essere consegnato il 22 gennaio a Tap Air Portugal. Il giorno dell’incidente, quindi, aveva tre anni e oltre 6mila ore di volo alle spalle. Durante quel 19 novembre 1977, prima dell’atterraggio, l’equipaggio viene informato di avverse condizioni meteorologiche a Madera. Nulla di preoccupante, o almeno così sembra. L'atterraggio sarebbe stato in ogni caso tutt'altro che agevole vista la lunghezza della pista dell'allora aeroporto internazionale di Santa Catarina, lunga appena 1600 metri (sarà una delle prime cause del disastro). Alle 21 viene autorizzata la discesa ma successivamente si verificano due tentativi di atterraggio falliti a causa del forte maltempo e della scarsa visibilità. E così, prima di dirottare verso l’aeroporto di Gran Canaria nelle Isole Canarie, il comandante Lontrão prova un terzo tentativo di atterraggio: è l’inizio della fine. Il mezzo tocca l’asfalto più di 600 metri dopo l’inizio della pista (300 metri in più di quanto previsto) a una velocità di 274 km/h, 35 km/h in più rispetto a quanto solitamente raccomandato. Anche la scarsa illuminazione della pista gioca un ruolo fondamentale.

 

NON SEI ANCORA ABBONATO A DPLAY PLUS? APPROFITTA DELLA PROMO BLACK FRIDAY! 

 

Con soli 900 metri di pista rimasti a disposizione, l’equipaggio cerca disperatamente di arrestare il velivolo che però esce di pista a 80 km/h e si schianta su una spiaggia nei pressi dell’aeroporto. Il Boeing 727-200 si spezza in due e prende fuoco. A bordo ci sono 164 persone di cui 156 passeggeri. Muoiono in 131: è il peggior incidente aereo mai avvenuto nella storia del Portogallo. Da allora TAP non ha più utilizzato Boeing 727-200 sostituendolo con il 727-100 che è più corto di sei metri. Sono stati inoltre fatti interventi sulla pista, considerata troppo corta. A inizi anni ’80 è stata estesa di oltre 200 metri e poi ampliata ulteriormente. Oggi la pista dell’aeroporto di Madera, che dal 2016 è stato ribattezzato Aeroporto Internazionale "Cristiano Ronaldo”, è lunga 2781 m.

 

***

 

Scopri Dplay Plus, il servizio a pagamento di Dplay che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con Dplay Plus avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

Le novità di DMAX Discovery+