Giro d'Italia, il primo della storia partiva il 13 maggio 1909

Esattamente 112 anni fa cominciava nella notte il primo Giro d'Italia della storia. Quest'anno puoi guardare tutte le tappe dell'edizione numero 104 LIVE su Eurosport dall'8 al 30 maggio.

Bologna, Chieti, Napoli, Roma, Firenze, Genova e Torino. Furono queste le tappe del primo Giro d’Italia della storia, partito nella notte del 13 maggio 1909. A distanza di esattamente 112 anni da quel giorno, raccontiamo quanto successo in quell'occasione e vi ricordiamo che potete vedere LIVE su discovery+ dall'8 al 30 maggio tutta la Corsa Rosa, di scena con l'edizione numero 104 della storia: ventuno tappe con partenza da Torino e arrivo a Milano.

 

GIRO D'ITALIA: IL 13 MAGGIO 1909 INIZIAVA IL PRIMO DELLA STORIA 

 

Come detto il primo Giro d’Italia della storia, inventato da La Gazzetta dello Sport, parte dal Rondò Loreto a Milano nella notte del 13 maggio 1909 e tocca Bologna, Chieti, Napoli, Roma, Firenze, Genova e Torino per un totale di 2447,9 km complessivi. Le frazioni sono molto lunghe, tanto che tra una e l’altra i corridori riposano uno o due giorni. La tappa più breve, percorsa da Torino a Milano, è lunga ben 206 km, con quattro frazioni che superano i 300 chilometri. Tra queste c’è la tappa inaugurale, da Milano a Bologna, in cui i corridori devono percorrere 397 km. Al via ci sono 127 partecipanti, di cui appena 49 completano la corsa. Si dividono tra team italiani (tra cui spiccano le squadre della Bianchi, Stucchi, Atala, Rudge e Legnano) e francesi (Peugeot e Alcyon solo per citarne due). La maggior parte dei ciclisti montano sulle proprie biciclette pneumatici della Pirelli & C Milano. 

 

GIRO D'ITALIA: GUARDA TUTTE LE TAPPE LIVE SU DISCOVERY+ 

 

Tra i favoriti c’è l’italiano Luigi Ganna, originario di Induno Olona, in provincia di Varese. Ganna va a lavoro in bicicletta fino a Milano dove fa il muratore. Ha appena 25 anni e nel 1909 ha già vinto la Milano-Sanremo. Occhi anche su Carlo Galetti, Giovanni Rossignoli, Giovanni Gerbi ed Eberardo Pavesi. Tra i transalpini il campione da battere è Lucien Petit-Breton, che all’epoca ha vinto già due volta la Grand Boucle. Il Giro si svolge su strade non asfaltate, di conseguenza sono frequenti forature e cadute. In alcuni tratti c’è così tanta polvere che i corridori sono irriconoscibili. E qualcuno viene squalificato perché beccato a prendere il treno. Sì, succede anche questo. A tagliare per primo il traguardo è Dario Beni della Bianchi, seguito da Carlo Galetti della Legnano. Ma a conquistare il primo Giro d’Italia, e le 5mila lira di premio, è Luigi Ganna grazie ai 25 punti ottenuti in classifica generale (stilata contando i piazzamenti nelle singole tappe e non il tempo complessivo di percorrenza). Nessun francese si intravede all'arrivo. 

 

GUARDA DISCOVERY+ ED EUROSPORT A 7,99 AL MESE 

 

***

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

In Officina con Ema: guarda tutti i video!

I più visti su DMAX Discovery+