Gilles Villeneuve, l'8 maggio 1982 moriva l'Aviatore della Formula 1

In occasione dell'anniversario della scomparsa del pilota canadese, ripercorriamo la sua storia e i suoi successi fino al tragico epilogo, per poi scoprire il lascito di suo figlio Jacques.

Oggi avrebbe 71 anni, Gilles Joseph Henri Villeneuve. Nato nel 1950 a Saint-Jean-sur-Richelieu, in Canada, è stato una vera leggenda della Formula 1. È morto a Lovanio l'8 maggio 1982, esattamente 39 anni fa. Si stavano disputando le qualifiche per il Gran Premio del Belgio sul circuito di Zolder, era a bordo della Ferrari 126 C2 quando gli fu fatale uno schianto a 227 km/h causato da un contatto con la March di Jochen Mass. Ripercorriamo tutta la sua storia e i suoi successi fino al tragico epilogo, per poi scoprire il lascito di suo figlio Jacques. Lo facciamo grazie al documentario disponibile su discovery+.

 

LA STORIA DI GILLES VILLENEUVE: GUARDA IL DOCUMENTARIO SU DISCOVERY+ 

 

Un maestro sottovalutato, una leggenda della Formula 1 che ha avuto una carriera troppo breve. Un campione ricordato e amato da tutti nonostante non abbia vinto un titolo mondiale. Lui è Gilles Villeneuve, che come Ayrton Senna è morto a 32 anni all’apice della sua carriera e della sua fama. È scomparso l’8 maggio 1982 a Zolder durante le qualifiche del Gran Premio del Belgio. In quel momento aveva appena 67 GP all’attivo, 6 vittorie (tutte con la Ferrari), 13 podi, 2 pole e 107 punti conquistati nella classifica piloti. Sono purtroppo numeri parziali che però non gli hanno impedito di passare alla storia come una leggenda di questo sport. Villeneuve, soprannominato l'Aviatore per il suo stile di guida aggressivo, era un autentico genio, incredibilmente veloce e con una capacità invidiabile di focalizzare un obiettivo. Eppure inizialmente la sua carriera ha stentato a decollare. Spesso infatti non riusciva a finire le gare perché la sua monoposto veniva coinvolta in un incidente dopo l’altro. Non a caso veniva chiamato “campione di combattività” dal grande capo Enzo Ferrari e “ingenuo” da Mauro Forghieri, all’epoca capo della Scuderia. Ed è propria questa caratteristica di spingersi sempre oltre il limite che costerà la vita al canadese. Ma lì dove non è riuscito Gilles Villeneuve, ce l’ha fatta il figlio Jacques Joseph Charles Villeneuve, laureatosi campione del mondo di Formula 1 nel 1997 con la Williams e vincitore della 500 Miglia di Indianapolis.

 

ATTIVA DISCOVERY+

 

Pochi piloti della Ferrari sono stati amati come Gilles Villeneuve, un uomo che Enzo Ferrari considerava un figlio come riconoscimento del suo immenso talento. Nato in Canada il 18 gennaio a Saint-Jean-sur-Richelieu, a otto anni si trasferisce con la famiglia a Berthierville. Qui, grazie all’aiuto economico del padre, Gilles si diletta a correre sul gatto delle nevi e inizia a mietere successi. Il primo titolo è quello nordamericano del 1971, seguito da quello del Quebec nel 1972 e del Canada nel 1973. Nel 1974 conquista invece il campionato mondiale. Sul ghiaccio non ha alcuna paura, il timore di finire per terra a 150 km/h non lo sfiora minimamente. Dal gatto delle nevi passa poi alle auto da corsa e al titolo Formula Atlantic del 1976 battendo un certo James Hunt. Quest’ultimo, talmente colpito da quel ragazzo canadese, lo consiglia a Teddy Mayer, il suo capo in McLaren. Gilles debutta così nel GP inglese del 1977 a Silverstone, dominato da Hunt che dà 18 secondi a Niki Lauda. Villeneuve chiude 11° a due giri dal vincitore e senza raccogliere alcun punto. Nonostante i suoi inizi promettenti, la McLaren non gli offre un contratto e così Villeneuve finisce a Maranello con la Ferrari. È l’inizio di un viaggio meraviglioso. Ripercorrilo interamente grazie alla puntata di Legends dedicata a Gilles Villeneuve e disponibile su discovery+!

 

***

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

Top Gear America: guarda tutti i video!

I più visti su DMAX Discovery+