Il disastro di Le Mans: era l'11 giugno 1955

Sono passati esattamente 66 anni dal disastro di Le Mans, l'incidente più grave nella storia dell'automobilismo in cui persero la vita 84 persone e ne rimasero ferite 120.

Il più grave incidente nella storia dell'automobilismo. Parliamo di quello che è passato alla storia come il disastro di Le Mans, avvenuto l’11 giugno 1955 durante lo svolgimento della 24 Ore di Le Mans. Un giorno da incubo in cui persero la vita 84 persone e ne rimasero ferite 120. Ripercorriamo quanto successo a distanza di esattamente 66 anni. 

 

IL DISASTRO DI LE MANS: ERA L'11 GIUGNO 1955

 

È l’11 giugno 1955 e si sta correndo la 24 Ore di Le Mans, celebre gara automobilistica che va in scena ogni anno al Circuit de la Sarthe, nei pressi di Le Mans, in Francia. Tutto sembra andare per il meglio, c’è un’aria di festa come sempre accade in occasioni simili. In testa c’è la Jaguar D-Type di Mike Hawthorn, seguita dalla Mercedes-Benz 300 SLR di Pierre Levegh. Improvvisamente accade l’irreparabile. Hawthorn sorpassa in un doppiaggio la Austin-Healey guidata da Lance Macklin e poi si sposta sulla destra frenando bruscamente per rientrare ai box. Macklin è così costretto a spostarsi sulla sinistra, proprio dove sta sopraggiungendo ad altissima velocità la Mercedes di Levegh. Che centra in pieno la Austin di Macklin e decolla letteralmente prima di schiantarsi sulla barriera che divide la pista dalla tribuna. La vettura diventa una palla di fuoco gigantesca, con decine di pezzi dell’auto - tra cui il cofano e l’asse anteriore delle ruote - che finiscono sulla tribuna occupata da centinaia di spettatori. 

 

AUTO BIOGRAPHY: RACING LEGEND. GUARDA ORA SU DISCOVERY+ 

 

Il bilancio è drammatico: muoiono Levegh e 83 spettatori, i feriti sono 120 tra cui alcuni gravissimi. Incredibilmente però la gara prosegue, una decisione presa dagli organizzatori per evitare che la gente in preda al panico scappasse via e intasasse le strade circostanti ostacolando così l’arrivo delle ambulanze. Nei mesi successivi vengono cancellati diversi GP come il Gran Premio di Germania, la Coppa Acerbo e il Gran Premio di Svizzera. Sul territorio elvetico vengono addirittura vietate per legge le gare automobilistiche, un divieto in vigore ancora oggi. Al termine della stagione, dopo aver messo in bacheca il campionato di Formula Uno, la Mercedes si ritira dalle corse in segno di rispetto per le vittime e non tornerà sui suoi passi fino al 1987. Il disastro di Le Mans segnerà uno spartiacque nella storia dell’automobilismo. Inizierà infatti un processo di modernizzazione che renderà più sicuri i circuiti sia per gli spettatori sia per i piloti. 

 

ATTIVA SUBITO DISCOVERY+

 

*** 

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito!

In Officina con Ema: guarda tutti i video!

I più visti su DMAX Discovery+