Charles Lindbergh e la prima trasvolata atlantica senza scalo: era il 21 maggio 1927

Esattamente 94 anni fa Lindbergh completava la prima trasvolata atlantica senza scalo da New York a Parigi. Una giornata storica.

"Nella mia vita nulla è più importante del volo". Parole passate alla storia e pronunciate da Charles Lindbergh, il pilota che il 21 maggio 1927 completò la prima trasvolata atlantica senza scalo, raggiungendo Parigi da New York e dando il via a un'autentica rivoluzione. A distanza di esattamente 94 anni, ripercorriamo quel giorno che ha segnato una tappa fondamentale nell'evoluzione dell’aviazione. 

 

LINDBERGH E LA PRIMA TRASVOLATA ATLANTICA SENZA SCALO: ERA IL 21 MAGGIO 1927

 

DMAX: I TUOI PROGRAMMI PREFERITI SONO ON DEMAND SU DISCOVERY+ 

 

È venerdì 20 maggio 1927, sono passati vent’anni dal leggendario volo di fratelli di Wright e ora l’aviazione è pronta a fare un altro grande passo avanti. La nuova sfida è quella dei voli transatlantici, con l’imprenditore Raymond Orteig che nel 1919 ha messo in palio un premio di 25mila dollari destinato a chiunque avesse compiuto la prima trasvolata atlantica senza scalo. Una scommessa colta al volo da Charles Lindbergh, 25ennne pilota dell’aeronautica statunitense soprannominarlo il “pazzo volante”. Figlio di immigrati svedesi, Lindbergh è convinto di riuscire a portare a termine l’impresa a bordo di un monoplano monomotore ad ala alta e con 240 CV di potenza, chiamato “Spirit of Saint Louis” e costruito dalla compagnia californiana Ryan Airlines. E ora Charles Lindbergh è pronto a decollare dall’aeroporto Roosevelt Field, vicino New York. È un evento seguito in maniera spasmodica in ogni angolo del mondo. In Inghilterra si registrano migliaia di scommesse sulla riuscita dell’impresa, ma c'è anche chi è pessimista e pensa al peggio. 

 

REPERTI D'ASSALTO: GUARDA ORA TUTTE LE PUNTATE SU DISCOVERY+ 

 

La sera del 21 maggio 1927 lo "Spirit of Saint Louis" atterra sulla pista dello Champs de Le Bourget vicino a Parigi. Charles Lindbergh sorride e alza la mano in segno di vittoria: la prima traversata in aereo in solitario dell'Oceano Atlantico senza scalo è storia. L'impresa è durata in totale 33 ore e mezza. Lindbergh è partito alle 7.52 del giorno prima dall’aeroporto Roosevelt Field ed è arrivato esattamente alle 22.24 del 21 maggio a Parigi. "Il popolo si unisce alla mia gioia per la brillante conclusione del suo eroico volo", dichiara euforico il presidente americano Calvin Coolidge, che assegna a Lindbergh l'onorificenza della Distinguished Flying e lo nomina colonnello della Riserva dell'Aviazione degli Stati Uniti. Dal governo francese il 25enne riceve invece la Legion d'Onore. Finita qui? Neanche per sogno. Lindbergh viene anche eletto dal Time "Man of the Year" e nel 1954 il suo libro "The Spirit of St. Louis" viene consegnato all'eternità con il Pulitzer per la biografia e autobiografia. Nel 1932 la sua vita viene profondamente segnata da un tragico episodio: il rapimento e l'uccisione del figlioletto Charles August di soli 2 anni. Nel 1974, all'età di 72 anni, Charles Lindbergh muore mentre si trova nell'isola hawaiana di Maui.

 

ATTIVA DISCOVERY+  

 

***  

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

In Officina con Ema: guarda tutti i video!

I più visti su DMAX Discovery+