Dove Vederci

CANALE 52 DIGITALE TERRESTRE

CANALE 170 E 171 (+1) SKY

CANALE 28 TIVÙ SAT

 

Tutti i canali

Il 21 settembre 1924 veniva inaugurata la Milano-Laghi: la prima autostrada del mondo

Novantasei anni fa il re d'Italia Vittorio Emanuele III inaugurava la Milano-Laghi, prima autostrada del mondo. Per l'occasione gustatevi su Dplay Plus le puntate di "Come funziona l'autostrada".

Una giornata storica che ha cambiato per sempre la concezione di mobilità. Il 21 settembre 1924, sulla sua Lancia Trikappa, il re d'Italia Vittorio Emanuele III inaugura il primo tronco della Milano-Laghi: è la prima autostrada del mondo. O meglio: la prima certificata come autostrada. Sì, perché in Germania erano già state realizzate numerose strade a scorrimento veloce riservate ai veicoli a motore. E anche a New York esisteva dal 1908 la Long Island Motor Parkway, pensata per le sole automobili ma creata e utilizzata esclusivamente per gare automobilistiche e traffico privato. Un concetto completamente differente da quello delle moderne autostrade ideate per unire due o più destinazioni in maniera veloce e usufruibili da tutti. A 96 anni di distanza dall’inaugurazione della prima autostrada della storia, potete guardare senza pubblicità su Dplay Plus tutte le puntate di “Come funziona l’autostrada”. Scopriamo chi lavora sulla Bundesautobahn 2, una delle autostrade più trafficate e pericolose d’Europa attraversata ogni giorno da migliaia di persone.

ABBONATI A DPLAY PLUS E GUARDA COME FUNZIONA L’AUTOSTRADA SENZA PUBBLICITÀ!

Nel 1923, un anno prima dell’inaugurazione della Milano-Laghi, in Italia circolavano circa 84mila autoveicoli (oggi se ne contano più di 50 milioni) e così si iniziò a sentire la necessità di unire destinazioni in maniera rapida. Da qui l'idea di una via riservata al traffico veloce e alle autovetture. Niente carri, biciclette o pedoni. Il merito va dato all’iniziativa privata di Piero Puricelli, ingegnere italiano (nel 1922 aveva progettato con Arturo Mercanti e l’ingegnere Alfredo Rosselli l’Autodromo di Monza) che dopo 15 mesi di progettazione e costruzione (durante i quali furono necessari più di 3mila espropri) riuscì a far inaugurare il primo tratto di autostrada pubblico che collegava Milano a Varese, quella che oggi conosciamo come l’A8. Il costo dell’opera fu di circa 90 milioni di lire dell’epoca (oggi sarebbero circa 83 milioni di euro). Per la realizzazione furono impiegati 219 manufatti in cemento, 2 milioni di metri cubi di terra e oltre 4mila operai che lavorarono giorno e notte. Il pedaggio era di 9 lire per le moto e tra le 12 e le 60 lire per i veicoli a seconda dei cavalli e della lunghezza del mezzo. 

PROVA GRATIS DPLAY PLUS E GUARDA I TUOI SHOW PREFERITI IN ANTEPRIMA E SENZA PUBBLICITÀ

La prima autostrada del mondo era composta da una sola corsia per senso di marcia, era larga da 11 a 14 metri e aveva una pavimentazione costituita da lastre di calcestruzzo spesse da 18 a 20 cm. Quasi completamente rettilinea, aveva pendenze non superiori al 3% e si poteva percorrere dalle 6 del mattino fino all’1 di notte. Nel 1925 verrà poi inaugurata la seconda tratta della Milano-Laghi che da Lainate arrivava Como e nello stesso anno verrà realizzato anche il prolungamento da Gallarate a Sesto Calende. Sulla Milano-Laghi era stato stimato un transito giornaliero di 1000 veicoli a quattro o più ruote, una cifra che raddoppierà già nel 1938. Una testimonianza di quanto l'idea dell'ingegnere Piero Puricelli fosse stata rivoluzionaria.

***

Scopri Dplay Plus, il servizio a pagamento di Dplay che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery, in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con Dplay Plus avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoiProvalo subito!