Sei Nazioni 2021, Scozia-Italia 52-10: si chiude con un'altra sconfitta. Cucchiaio di legno e Whitewash

Ultima partita e ultima sconfitta per l'Italia che raccoglie il peggior ko di sempre contro la Scozia. Finisce 52-10 ad Edimburgo con otto mete scozzesi. Gli azzurri avevano aperto con la meta di Bigi, ma poi si sono fermati, finendo per ben tre volte in inferiorità numerica. Altro torneo con 0 punti conquistati, quello che in gergo si chiama Whitewash.

di Luca Stamerra per Eurosport 

 

Niente da fare, si chiude con una sconfitta. In Scozia avevamo trovato l'ultima vittoria nel Sei Nazioni (ormai 6 anni fa) e speravamo di ottenere qualcosa ad Edimburgo. La meta in avvio di capitan Bigi, però, ci ha solo illuso. La squadra di Franco Smith si conferma ancora una volta indisciplinata: nelle precedenti sfide eravamo sì andati in inferiorità numerica, ma contro la Scozia subiamo ben tre cartellini gialli che complicano ogni tipo di strategia difensiva. I problemi sono quelli di sempre: poco combattività nelle touche, poca efficacia nei placcaggi e assenza di un gioco offensivo di squadra. Alla fine si salvano i soliti tre: Brex, Ioane (al netto del cartellino giallo) e Varney che è stata invece una bella scoperta come mediano di mischia. C'è però tanto, tantissimo, da lavorare per ritrovare un po' di competitività che ad oggi non c'è in un Sei Nazioni così livellato verso l'alto.

 

SEI NAZIONI 2021, LA CRONACA DI SCOZIA-ITALIA 52-10 

 

L'Italia parte bene e trova la meta al 6', in uscita dalla rimessa laterale, con Bigi che affonda e suona la carica ai propri compagni. Garbisi trasforma per il 7-0. La Scozia però risponde immediatamente con le mete ravvicinate di Cherry e van der Merwe. Hogg ne trasforma solo una e Garbisi prova a mantenere la scia. Gran parte del lavoro viene rovinato però dal giallo comminato a Mori e in inferiorità numerica arrivano altre due mete scozzesi. A segno Graham e Jones e i padroni di casa trovano il punto di bonus offensivo ancor prima della mezz'ora di gioco. In avvio di ripresa c'è la quinta meta scozzese con Cherry e l'Italia resta nuovamente in inferiorità per il giallo di Negri. Con l'uomo in meno gli azzurri soffrono troppo e lasciano lo spazio per Steele che ne aggiunge un'altra a tabellino. Arriva un giallo anche per Ioane e Lamaro rischia addirittura il rosso (graziato da Gaüzère). La Scozia però continua a penetrare e Johnson trova la settima meta scozzese, poi fa 'doppietta' van der Merwe dopo lo splendido servizio di Price.

 

Italia in meta in Scozia: l'urlo di capitan Bigi

 

LE STATISTICHE

 

16 - Ahimè sono statistiche impietose. Già c'era stata l'ufficialità, ma l'Italia si prende il 16° cucchiaio di legno (a certificare l'ultimo posto del torneo) della sua storia nel Sei Nazioni dal suo ingresso ad oggi. Non è record, ma semplicemente perché il torneo va avanti dal 1883.

10 - I whitewash conquistati dall'Italia nel Sei Nazioni, ovvero l'essere rimasti ancorati a quota 0 punti in classifica. Il terzo consecutivo. Dall'introduzione dei punti di bonus offensivo/difensivo, che aiutano le squadre a fare più punti, solo una volta l'Italia è riuscita ad evitarlo. Un'aggravante.

 

IL TABELLINO DI SCOZIA-ITALIA 52-10

 

ITALIA: 15 Edoardo PADOVANI, 14 Mattia BELLINI, 13 Juan Ignacio BREX, 12 Federico MORI, 11 Monty IOANE, 10 Paolo GARBISI, 9 Stephen VARNEY, 8 Michele LAMARO, 7 Johan MEYER, 6 Sebastian NEGRI, 5 Federico RUZZA, 4 Niccolò CANNONE, 3 Marco RICCIONI, 2 Luca BIGI, 1 Danilo FISCHETTI. A disposizione: 16 Gianmarco LUCCHESI, 17 Andrea LOVOTTI, 18 Giosuè ZILOCCHI, 19 Riccardo FAVRETTO, 20 Maxime MBANDÀ, 21 Marcello VIOLI, 22 Carlo CANNA, 23 Marco ZANON. Ct: Franco Smith

 

SCOZIA: 15 Sean MAITLAND, 14 Darcy GRAHAM, 13 Huw JONES, 12 Sam JOHNSON, 11 Duhan VAN DER MERWE, 10 Stuart HOGG, 9 Scott STEELE, 8 Matt FAGERSON, 7 Hamish WATSON, 6 Jamie RITCHIE, 5 Grant GILCHRIST, 4 Sam SKINNER, 3 Zander FAGERSON, 2 David CHERRY, 1 Rory SUTHERLAND. A disposizione: 16 George TURNER, 17 Jamie BHATTI, 18 Simon BERGHAN, 19 Alex CRAIG, 20 Nick HAINING, 21 Ali PRICE, 22 Jaco VAN DER WALT, 23 Chris HARRIS. Ct: Gregor Townsend

 

I punti: 6' meta Bigi (I), tr Garbisi (I); 11' meta Cherry (S), 14' meta van der Merwe (S), tr Hogg (S); 17' calcio Garbisi (I); 21' meta Graham (S), 28 meta H.Jones (S), tr Hogg (S), 45' meta Cherry (S), tr Hogg (S), 54' meta Steele (S), tr Hogg (S), 66' meta Johnson (S), tr Hogg (S), 71' meta van der Merwe (S), tr Hogg (S)

Arbitro: Pascal Gaüzère (Francia)

 

Ammoniti: 20' Mori (I), 52' Negri (I), 61' Ioane (I)

 

ATTIVA DISCOVERY+

 

***    

Scopri discovery+, il servizio a pagamento che ti permette di guardare il meglio dei contenuti Discovery in esclusiva e in anticipo rispetto alla TV. Con discovery+ avrai l’intero catalogo senza pubblicità, e potrai guardare i tuoi programmi preferiti dove vuoi e quando vuoi. Provalo subito! 

Il rugby spiegato alla mia fidanzata